giovedì

LETTERA AI MINISTRI



Pubblichiamo una lettera indirizzata al Ministro e al Vice Ministro della Salute sul tema delle vaccinazioni. La lettera è stata scritta da Romina Power e gira su Internet già da diverse settimane. La pubblichiamo perché la riteniamo importante in quanto tocca alcuni punti fondamentali della questione.

Fonte: http://www.scienzaverde.it/index.php?option=com_content&view=article&id=287:dico-no-ai-vaccini-e-spiego-perche&catid=55:edizione-n-5-settembre-2009

Lettera di Romina Power ai ministri: "Dico no ai vaccini e vi spiego perché".

Alla cortese attenzione del Ministro della Salute, On. Maurizio Sacconi e del Vice Ministro della Salute, On. Ferruccio Fazio.

Egregio Signor Ministro, Egregio Signor Vice Ministro. Vi scrivo in merito alla supposta "pandemia" A/H1N1, meglio nota come "febbre suina". Secondo quanto avete dichiarato ai media, sono previste per l'Italia due tranches di vaccinazioni; la prima in autunno 2009 e una successiva all'inizio del 2010. Come cittadina italiana e contribuente, mi permetto dunque di sottoporVi alcuni seri dubbi riguardo all'opportunità della campagna di vaccinazione.

1. Secondo quanto apprendo dalle Vs dichiarazioni, i sintomi dell'influenza A/H1N1 non sarebbero altro che quelli della normale influenza stagionale, in forma più lieve per giunta. E mentre l'influenza stagionale provoca fino a 5000 decessi ogni anno solo in Italia, in questi mesi la A/H1N1 ha provocato "soltanto" poco più di 700 decessi in tutto il mondo.

2. E' perfino superfluo rammentarVi quanto possa essere nocivo un vaccino al sistema immunitario, specialmente nei bambini e negli anziani e, di conseguenza, quanto sia inopportuno scegliere la strada del vaccino per malattie di poco conto e scarsamente nocive come questa influenza suina.

3. Gravissime accuse contro l'OMS, le case farmaceutiche Baxter, Sanafi-Aventis e Novartis e una serie di personaggi di rilievo della finanza e della politica internazionale, sono state mosse dalla nota giornalista austriaca Jane Burgermeister (leggi La Scienza Verde di agosto). Secondo la denuncia, sia il vaccino che la stessa epidemia A/H1N1 sarebbero armi biologiche deliberatamente utilizzate per la riduzione della popolazione mondiale.

4. L'ingiunzione dell'affermata giornalista contiene una dettagliata documentazione atta a dimostrare la reale entità dell'epidemia di influenza suina e del relativo vaccino, nonché le gravissime responsabilità degli enti e delle persone chiamate in causa. Sulla base dell'ingiunzione presentata dalla Burgermeister, sono attualmente in preparazione un'ulteriore ingiunzione ed una mozione ad opera di un team di esperti legali americani. Per quanto le gravissime accuse mosse contro l'OMS e Big Pharma siano ancora da dimostrare in tribunale, sarebbe quanto meno opportuno che il Ministero della Salute tenesse conto di queste, prima di "buttarsi a pesce" nell'avventura di una vaccinazione di massa.

5. La stessa OMS non ha escluso rischi, affermando che "nella produzione di alcuni vaccini per la pandemia sono coinvolte nuove tecnologie che non sono state ancora valutate estensivamente per la loro sicurezza in certi gruppi della popolazione".

6. Una serie di eventi e circostanze getta pesanti ombre su questa vaccinazione, nonché sul ruolo di Big Pharma nella politica sanitaria dell'OMS.

7. Il Vice Ministro Fazio ha dichiarato che il costo per l'acquisto dei vaccini ammonterebbe a "poche centinaia di milioni di euro". Una cifra, secondo il Vice Ministro che non creerebbe problemi, neanche in "periodi di magra" come questi. Con tutto il rispetto, considero questa dichiarazione un vero e proprio insulto ai cittadini che faticano ad arrivare a fine mese! Per questa serie di ragioni, mi appello al Vostro buon senso, nonché alla Vostra professionalità, nel chiederVi di riconsiderare la Vostra posizione sulla campagna di vaccinazione per l'A/H1N1 indicata dall'OMS, sulla base di quanto riportato sopra. Al di là delle direttive dell'OMS, la responsabilità politica in materia di sanità in Italia spetta al Ministero e per questo mi rivolgo a Voi. Vi anticipo che, nell'eventualità di una vaccinazione di massa, non mi sottoporrò ad essa. Se anche tale vaccinazione fosse fortemente vincolante o addirittura (Dio non voglia!) coatta, la rifiuterei comunque, sulla base dei punti elencati sopra, nonché delle ingiunzioni presentate. Sono in procinto di contattare la signora Burgermeister ed alcune delle più note associazioni italiane in difesa della libertà di scelta in materia di vaccinazioni sperando di ricevere aiuto e consiglio. Includo in copia conoscenza CC alcuni dei migliori siti internet italiani di informazione, al fine di lasciare una traccia di quanto Vi ho scritto. Se i gestori di tali siti internet e blog vorranno pubblicare questo mio appello a Voi, hanno il mio pieno consenso a farlo. Auspico anzi che da tale lettera possa eventualmente nascere una petizione da sottoporre alla cortese attenzione del Ministero della Salute, al fine di sensibilizzarlo ulteriormente al problema, poiché al di là della preoccupazione di alcuni cittadini per questa influenza suina - preoccupazione esclusivamente generata dal vergognoso ed ingiustificato allarmismo dei media tradizionali (un vero e proprio "terrorismo mediatico")- tanti italiani sono contrari al vaccino, lo reputano inutile e nocivo e vi intravedono i forti interessi lobbistici di Big Pharma, se non il tentativo di introdurre politiche di "militarizzazione" della sanità e di recare danno alla salute della popolazione. Nella speranza che gli argomenti esposti possano essere da Voi presi in considerazione,

Vi porgo distinti saluti.

Romina Power

4 commenti:

Portierino ha detto...

A pensar male si fa sempre bene, la Power come la giornalista, Icke e altri che conoscono gli intenti del NWO sanno quel che dicono e hanno certamente ragione sul NON VACCINARSI. Comunque molti andranno a vaccinarsi spontaneamente.

Inenascio Padidio ha detto...

Con quanta semplicità si riesce ad ingannare terribilmente interi popoli e continenti!
Chiuso in “manicomio privato o casalingo”, ormai vivo solo virtualmente su Inernet dal 25/01/2007, e già sono stato abbondantemente informato della coraggiosissima denuncia di pura genialità femminile.

Dal sito www.naturalnews.com di Barbara Milton, una psicologa scolastica esistenzialista nata, riporto il titolo eloquente con qualche paragrafo di 5 pagine di fitto testo in corpo 10.

--->>>
OMICIDIO DI MASSA
NOI SAPPIAMO CHE LA CAMPAGNA DI
VACCINAZIONE FORZATA NON FUNZIONERA'.

Con l'avvicinarsi della data prevista per la distribuzione del vaccino anti virus influenzale pandemico A/H1N1 della Baxter, una giornalista investigativa austriaca avvisa il mondo che sta per essere commesso il più grande crimine della storia dell'umanità.
Jane Burgermeister ha recentemente sporto denuncia presso l'FBI in Austria il 10 giugno 2009, contro l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), le Nazioni Unite (ONU) e molti dei funzionari di più alto rango di governo e società in merito al bioterrorismo e ai tentativi di provocare massacri.
Ha inoltre preparato un'ingiunzione contro l'obbligo di vaccinazione, che è stata presentata in America. Queste azioni seguono le accuse che ha lei stessa presentato lo scorso aprile contro la Baxter AG e l'austriaca Avir Green Hills Biotechnology per aver prodotto un vaccino contaminato contro l'influenza aviaria, sostenendo che sia stata un'azione intenzionale per causare una pandemia e trarne profitto.
Nelle accuse la Burgermeister presenta prove di atti di bioterrorismo, ossia la violazione della legge degli USA, da parte di un gruppo operante all'interno degli USA secondo le direttive di banchieri internazionali che controllano la Federal Reserve, come pure l'OMS, l'ONU e la NATO. Tale bioterrorismo è finalizzato a provocare un genocidio di massa contro la popolazione statunitense mediante l'uso del virus della pandemia influenzale geneticamente ingegnerizzato con l'intento di causare la morte.
Questo gruppo si è impossessato di alti uffici governativi negli USA. In modo specifico vengono portate le prove che gli imputati come Barack Obama [ennesimo maledetto imbroglio dei strapotenti soliti banchieri, n.d.a.], presidente degli Stati Uniti, David Tabarro, coordinatore ONU per l'influenza umana e aviaria, Margaret Chan, direttore generale dell'OMS, Kathleen Sibelius, segretario alla salute e ai servizi sociali, Janet Napolitano, segretario del dipartimento di sicurezza nazionale, David de Rotschild, banchiere, David Rockefeller, banchiere, George Soros, banchiere, Werner Faymann, cancelliere austriaco, e Alois Stoger, ministro della sanità austriaco, ed altri fanno parte di questo gruppo criminale internazionale che ha sviluppato, prodotto, accumulato ed utilizzato armi biologiche per eliminare la popolazione degli USA e di altri paesi per motivi economici e politici.
I capi d'accusa sostengono che questi imputati abbiano cospirato tra loro e con altri per ideare e finanziare, nonché partecipare alla fase finale dell'attuazione di un programma internazionale segreto di armi biologiche, che avrebbe coinvolto le società farmaceutiche Baxter e Novartis.
<<<---
Omissis....

Tutta la mia ammirazione alla simpatica attrice Romina Power per la lettera ai nostri governanti e, ancora di più, le mie congratulazioni all'autorevole Antonella Randazzo per averla opportunamente postata su questo stupendo blog.
Termino con la considerazione che nell'era sempre più sviluppata di Internet, tutti gli imbrogli del passato contro il Diritto e la Giustizia sul Pianeta Terra non potranno più ripetersi, contro la Verità della meravigliosa vita umana, destinata a divenire solare oggettività, per una nuova incommensurabile Era di Pace ed Amore per l'intera umanità.

alex ha detto...

tutto ok, queste info sono corrette e veritiere ; ma come facciamo a proporlo a milioni di persone che non consultano il web[ma al massimo testate giornalistiche o TG'S] oppure che non conoscono siti e blog di fonti indipendenti??l'awareness ha ancora molta strada da fare purtroppo!ma la denuncia sociale è sempre l'arma migliore.

Anderson Cabral ha detto...

Ciao ho trovato su youtube una serie di video sopre i cemiteri coletivi gia pronti per migliardi di persone ecco un link: http://www.youtube.com/watch?v=IJY56kIJjZM&feature=related fuori questo ci sono altri della FEMA che mostrano "lager" americani pronti ed altri in fase terminale, ci son molti preparativi come transporti di prisioneri bus speciali per evacuazione di massa.Mio fratello è apena ritornato della America e li fu obbligato ad vacinarci com 2 delle 3 vacine mortali.Adesso sono in Brasile ed qua anche hanno iniziato le schie quimiche.Beh vuole dire che quando tutto iniziara ad acadere sarò almeno vicino ai miei.Grazie e continue cosi!