lunedì

BREVISSIME RIFLESSIONI SUL VACCINO



Il presidente statunitense Barack Obama genera allarmismo per indurre i cittadini a vaccinarsi ma non fa vaccinare le proprie figlie. Per la verità in un primo tempo ufficialmente è stato detto che le bimbe non sarebbero state vaccinate, e poi, dato il vespaio che si è sollevato sul web, si sono affrettati a dire che le bambine erano state vaccinate "da un medico alla Casa Bianca", e che il presidente e la moglie avrebbero aspettato quando il "farmaco sarà a disposizione anche degli americani che non fanno parte delle categorie a rischio, come le donne incinte, le persone al di sotto dei 24 anni di età" (vedi http://www.rightpundits.com/?p=4920). Se davvero il vaccino è necessario come mai si è creato mistero sul fatto che le bambine siano state vaccinate davvero? E perché il presidente e la moglie vogliono farci credere di dover aspettare per "altruismo"?

Negli Usa milioni di cittadini sono sprovvisti di assistenza sanitaria e finiscono nella disperazione anche per una semplice frattura al braccio ma le loro autorità, incuranti di ciò, sono interessate soltanto a spendere miliardi di dollari per farli vaccinare.

E' risaputo, e confermato dagli esperti, che i vaccini contengono sostanze altamente tossiche, ma nessuna autorità lo dice.

In Germania si allestisce una sceneggiata che vede le autorità ricevere un vaccino “speciale”, presumibilmente privo delle sostanze più nocive.

Nel nostro paese il settore sanitario è in fermento ma la maggior parte dei medici non si farà vaccinare.

Sempre nel nostro paese, sono stati fatti molti tagli all’istruzione, alla sanità, alla cultura, alla sicurezza e ad altri settori importanti per i cittadini, rendendo sempre più problematica la vita alle classi popolari, ma non si esita a spendere miliardi per acquistare il vaccino.
I media strombazzano per i casi di presunta influenza suina ma glissano (come sempre) sui tanti casi di ammalati o morti di cancro a causa dell’inquinamento dovuto alla gestione mafiosa dei rifiuti tossici, ad esempio, in Campania.

Le nostre autorità si comportano in modo incoerente: dicono che l’influenza suina sarebbe addirittura meno grave dell’influenza comune, ma fanno pressione a che tutti vadano a vaccinarsi, dicendo che il vaccino non è obbligatorio ma "fortemente raccomandato". Se questa influenza è meno grave della solita, allora perché vengono spesi così tanti milioni di euro per i vaccini e si crea un clima da panico per indurre le persone a vaccinarsi?

In Francia diversi cittadini hanno sporto denuncia contro la campagna di vaccinazioni per il virus H1N1, intesa come
"un vero e proprio tentativo di avvelenamento della popolazione" (vedi http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/scienza/2009/10/23/visualizza_new.html_990420359.html).

In Svezia e in altri paesi, alcune persone che hanno fatto il vaccino stanno avendo problemi di salute (qualcuno è morto).

Le società farmaceutiche che hanno prodotto i vaccini hanno alle spalle un lungo percorso di violazione dei diritti umani e per questa "campagna di vaccinazioni" hanno chiesto l'impunità.

Se non siete ancora convinti di quello che è veramente questa campagna vaccinazioni e credete che sul web si stia facendo troppo allarmismo riflettete su questi semplici fatti prima di decidere se vaccinarvi o se far vaccinare i vostri figli.

4 commenti:

mau ha detto...

Ciao a tutti. Ormai direi che non ci dovrebbero essere più dubbi, il vaccino è infinitamente più pericoloso dell'influenza. Allego qui sotto un link ad un'articolo sull'argomento:
http://www.disinformazione.it/claudia_rainville.htm
Cara Antonella ho ordinato il tuo libro "La nuova democrazia" da feltrinelli, non vedo l'ora di leggerlo per poi condividere, se per te va bene, con questo blog alcuni spunti

sR ha detto...

Ho letto sempre i tuoi articoli tramite altri siti ma non sapevo avessi un blogguzzo tutto tuo.
Fai un lavoro egregio cara Antonella. Grazie

Arthur ha detto...

Io credo che il vaccino non sia letale o roba simile, credo che sia semplicemnte un test per vedere l'accondiscendenza della gente e per fare soldi.

A rigor di logica non sarebbe sensato vaccinarsi, e difatti, non lo farò.

Fai ha detto...

ho saputo da un amico che lavora in un ospedale che il vaccino potrebbe dare problemi agli occhi anche a distanza di tempo!
Io dico che non ci dicono effettivamente le cose ..forse perchè non lo sanno neanche loro..e perchè questo farmaco non è stato seriamente testato! Tra l'altro a Milano pare che 6 medici su 10 abbiano deciso di non vaccinarsi! Vorrà significarqe qualcosa questo?